Ortopedia/Reumatologia

Ortopedia e Reumatologia si occupano dell’apparato locomotore, delle sue particolari patologie e delle sue funzioni. Le ossa, i muscoli, le articolazioni, i legamenti e i nervi sono gli elementi costitutivi del nostro apparato posturale e locomotore.

L’attività diagnostica si concentra sull’esame del corpo nella sua costituzione statica e sull’analisi dei movimenti. La valutazione dei fattori scatenanti il dolore e le possibili limitazioni nella vita quotidiana ne costituiscono l'aspetto principale.

Besprechung von Röntgenbildern

La valutazione della diagnostica per immagini (anche imaging) come la radiografia, la risonanza magnetica o l’ecografia, evidenzia la struttura e le condizioni delle ossa e delle articolazioni. Queste immagini e parametri non esprimono da soli nulla in merito alla funzione o alla capacità di resistenza delle strutture in questione. A questo scopo sono necessari esami funzionali come ad esempio l’analisi posturale e la misurazione della pressione plantare, il test dell’equilibrio e del rischio di caduta, la misurazione della forza muscolare, l’analisi di posture lavorative, test di resistenza e di coordinazione.

I risultati delle indagini sopra elencate formano la base su cui instaurare un programma riabilitativo interdisciplinare e funzionale. Nella terapia, individuale o di gruppo, abbiamo a disposizione numerosi provvedimenti e tecniche di attivazione. 

Esami ortopedici

  • Procedura che serve a rappresentare la postura naturale della colonna vertebrale senza l’impiego di radiografie. Essa consente di fare osservazioni sulla postura, sulla distribuzione della pressione sui piedi e sul controllo del corpo. 

    • Illuminazione della schiena del paziente con fasci luminosi paralleli
    • Realizzazione di un’immagine digitale della schiena con angolo d’inclinazione 
    • Ricostruzione computerizzata del profilo della superficie dorsale mediante un modello ondiforme e successiva determinazione della posizione della colonna vertebrale
    • Rappresentazione ed esame della normale postura senza l’impiego di radiografie
    • ed event. altri rilevamenti con stimolazione di correzioni
    • Introduzione di fisioterapia mirata e/o altri provvedimenti, p. es. compensazione della diversa lunghezza delle gambe mediante plantari
  • Nel caso di dolore ai piedi o, per es., di disbasie dolorose, è necessario stabilire se la causa è di natura statica, come ad es. un errato posizionamento delle dita dei piedi, un’errata conformazione dei piedi o errate sollecitazioni. Inoltre è importante distinguere i dolori in posizione ferma dai dolori avvertiti durante il movimento. A questo proposito la misurazione del carico sui piedi sia in movimento che in posizione ferma costituisce un’ottima integrazione dell’esame clinico. Tali misurazioni possono risultare estremamente utili anche per adattare al meglio plantari o modifiche a scarpe ortopediche.

I nostri esperti

  • Dr. med. André Ljutow, Master of Science in medicina interdisciplinare del dolore

    Responsabile Centro del dolore

    Medico specialista in Ortopedia
    Specialista del dolore SGSS
    Altre qualifiche (D): reumatologia, medicina fisica, chiroterapia, terapia del dolore speciale