Psicoterapia del dolore

Il processo di cronicizzazione del dolore interessa e compromette col tempo tutte le sfere della vita (professione, famiglia, tempo libero). Per questa ragione molti pazienti soffrono non solo fisicamente (perdita della capacità di rendimento), ma anche moralmente. Ciò si esprime in disturbi quali abbattimento, irritazione, nervosismo, disturbi del sonno, tensioni, rimuginare e preoccuparsi, attacchi di panico, difficoltà di concentrazione, stato di impotenza e aumento del dolore. 

Gespräch im Zentrum für Schmerzmedizin

Diagnostica

L’attività diagnostica nel campo della psicoterapia del dolore mira a riconoscere le malattie o i disturbi psichici e a chiarire diversi fattori: Come affronta il paziente i suoi dolori? Quali aspetti sono compromessi dalla presenza dei dolori? Si sono sviluppate paure o una depressione? Qual è la situazione famigliare del paziente? Vi sono problemi legati al lavoro?

Trattamento

La psicoterapia del dolore si svolge sia sotto forma di colloqui individuali sia di gruppo. Si prefigge di aiutare il paziente a gestire bene la sua vita quotidiana nonostante i dolori cronici, di attenuare i dolori quanto più possibile e di migliorare la qualità della vita.

  • Durante le sedute psicoterapeutiche individuali ci si concentra sulla situazione personale di ogni singolo paziente: di quali disturbi soffre? Quale approccio lo aiuta ad alleviare tali disturbi? Cosa lo fa stare bene e lo rende felice? Attraverso i colloqui e gli esercizi si cerca di indurre la persona interessata a confrontarsi con i propri pensieri, le proprie sensazioni e le informazioni provenienti dal proprio corpo in modo da aiutarla nelle sue esigenze. In questo modo si riescono a mettere in primo piano sia il dolore stesso sia altri argomenti legati al dolore. Tra gli obiettivi da raggiungere ci sono, p. es., una migliore capacità di superare il dolore e un maggior sollievo da questi ultimi, il trattamento di altri sintomi psichici (p. es. paura, depressione, disturbi del sonno) oppure la stimolazione di un approccio salutare rispetto ai propri tormenti e alle proprie risorse.

  • Durante le terapie di gruppo per il trattamento psicologico del dolore si forniscono informazioni sui dolori cronici e su come affrontarli. Ai membri del gruppo si offre il sostegno necessario per imparare a relazionarsi nel miglior modo possibile con i loro dolori. A tal fine si spiegano tecniche di rilassamento, si assegnano attività o si approfondiscono argomenti quali «dolore e stress». Molte terapie di gruppo sono interdisciplinari, ovvero abbinano elementi di psicologia del dolore con elementi di fisioterapia, ergoterapia e/o medicina del dolore.

  • Il biofeedback (ingl.: feedback dei processi corporei) è un termine generico che comprende diverse tecniche terapeutiche che, da diversi anni, hanno dimostrato il loro successo nella psicoterapia del dolore, ma che trovano applicazione anche nel trattamento di altri disturbi quali ipertensione, ADHS, epilessie, acufene, incontinenza e disturbi del sonno. Esso prevede la registrazione dei segnali corporei, per es. la tensione muscolare nell'area spalla/collo, con l’ausilio di sensori, mentre un programma informatico invia tali segnali sullo schermo del paziente . Queste informazioni possono essere utilizzate per aiutare il paziente ad alleviare le tensioni alla spalla e alla nuca.

    Biofeedback im Zentrum für Schmerzmedizin
  • La capacità di rilassarsi rappresenta un elemento terapeutico importante nella medicina del dolore, perché le tensioni possono essere sia causa sia conseguenza dei dolori cronici. Diverse tecniche di rilassamento come, p. es., il rilassamento muscolare progressivo secondo Jacobson o il training autogeno, si sono rivelate utili in tal senso. Con il rilassamento muscolare progressivo si sciolgono i muscoli seguendo una procedura predefinita e alternando momenti di leggera tensione a momenti di distensione. Una corretta tecnica di respirazione aiuta a raggiungere un livello più profondo di rilassamento. La tranquillità fisica e la calma hanno un effetto positivo sui dolori e contribuiscono a ridurre lo stress. L’esercizio può essere praticato sia durante le sedute di terapia individuale che di gruppo.

    Si tratta di tecniche facili da apprendere ma che tuttavia vanno praticate regolarmente. Si può quindi migliorare la percezione del proprio corpo consentendo di spezzare prima il circolo vizioso tra dolore e tensione. Oltre al rilassamento muscolare progressivo si praticano anche esercizi d’immaginazione come «il luogo della pace e della distensione». Il Centro del dolore offre anche terapie di ipnosi, esercizi per l’attenzione e la respirazione.

  • L’ipnosi è una forma terapeutica collaudata che viene praticata con successo anche nel trattamento del dolore. Si procede nel seguente modo: prima di tutto si riduce la coscienza portandola a uno stato simile a quello del sonno, detto anche rilassamento profondo. In questo stato è possibile cambiare la percezione del dolore in modo che, una volta sveglio, il soggetto possa avvertire dolori meno intensi.

    L’ipnosi va oltre la pura terapia del dolore, infatti può anche attivare e rinvigorire le risorse personali migliorando la qualità di vita. Inoltre, può modificare quei fattori che fanno scattare o mantengono il dolore; con l’ipnosi, p. es., si possono trattare o risolvere traumi o paure. Durante i trattamenti, il paziente mantiene sempre il controllo di sé, anche nello stato di rilassamento profondo. L’ipnosi dà ottimi risultati soprattutto se abbinata ad altre terapie del dolore come, p. es., la terapia non direttiva, la fisioterapia o l’agopuntura.

Assunzione dei costi

I costi di tutti trattamenti di psicoterapia del dolore proposti nel nostro Centro sono coperti dalle casse malattia e dalle assicurazioni contro gli infortuni.

I nostri esperti

  • Dr. med. Sven Brockmüller, MSc für interdisziplinäre Schmerzmedizin

    Leitung psychiatrisch-psychologische Schmerzmedizin

    Leiter Psychiatrie, OA Neurologie ZSM
    Facharzt für Neurologie, Psychiatrie und
    Psychotherapie (D)
    Schmerzspezialist (SGSS)
    Spezielle Schmerztherapie (A)

  • Lic. phil. Cornelia Zink

    Psychotherapeutin

    Körperzentrierte Psychotherapeutin 

  • Dr. phil Daniel Lacher

    Psicoterapeuta

    Terapeuta del biofeedback

  • Julia Kaufmann, MSc

    Psicologa

  • Suzan Celik, MSc

    Psicologa