Jugendrehabilitations-Wochen

Progetto «Settimane di riabilitazione per adolescenti»

Ogni donazione conta

Selezionare importo donazione

Indipendentemente dall’importo, ogni donazione è un contributo importante per le persone mielolese.

Una vita autonoma

È un progetto unico nel suo genere che sostiene gli adolescenti in sedia a rotelle a condurre una vita con un massimo grado di autonomia. Durante 3 settimane lavorano intensamente ai loro obiettivi allo scopo di ravvicinarsi alla loro indipendenza.

Jugendrehabilitations-Wochen
 Jugendrehabilitations-Wochen

Perché questo progetto è così importante?

Assicurare un'assistenza e un accompagnamento a vita delle persone di sedia a rotelle è indispensabile per più di una ragione. Per loro, l'autonomia, l'autodeterminazione, l'integrazione sportiva e sociale sono obiettivi molto im-portanti da raggiungere al di là degli aspetti medici e te-rapeutici. Per delle migliori prospettive sul piano delle pari opportunità e della qualità della vita, prima si inizia, me-glio è. Le tematiche che preoccupano gli adolescenti in sedia a rotelle sono le stesse dei loro coetanei senza disabilità: amicizie e relazioni, vestiti, aspetto e natural-mente tutto ciò che fa tendenza. Vogliono essere auto-nomi e farcela da soli, possibilmente senza l'aiuto di ter-zi. 

Qual è il programma delle settimane di riabilitazione per adolescenti?

Gli adolescenti e giovani adulti trascorrono tre settimane a Nottwil. Per ognuno di loro vengono stabiliti degli obiettivi da raggiungere durante le tre settimane. Le persone in sedia a rotelle incontrano diversi ostacoli che devono superare. Scoprite quali sono dalle immagini e dai testi sottoelencati. 

  • <p>Per le persone a piedi, utilizzare le scale mobili non è nessun problema. Per le persone in sedia a rotelle rappresenta invece una sfida che ri-chiede molto allenamento.</p>
  • <p>Il training nella città di Lucerna è parte inte-grante delle settimane di riabilitazione per adolescenti. Su questa foto si vedono i ragazzi utilizzare l'Eurokey per la pedana elevatrice del ponte di legno "Kappelbrücke". Durante questo allenamento in città apprendono a spo-starsi da soli negli spazi pubblici.</p>
  • <p>Le escursioni in comune rientrano anche nel programma delle settimane di riabilitazione per adolescenti. Nella fattoria Eyhof a Nott-wil ci sono i cavalli per l'ippoterapia. Il contat-to con i cavalli non è soltanto di utilità tera-peutica, ma ha anche un effetto sulla psiche di questi giovani. Inoltre i ragazzi fanno anche l'esperienza di dormire sulla paglia.</p>
  • <p>Gli adolescenti hanno l'opportunità di parlare di tematiche che riguardano da vicino i para e tetraplegici. Ma si intrattengono anche su altri soggetti tipici della loro età, vestiti, uscite e cosa faccia attualmente tendenza. E talvolta, nascono delle amicizie per la vita. </p>
  • <p>Lo sport è un soggetto importante. Le persone in sedia a rotelle devono avere un corpo allenato, dato che i trasfe-rimenti dalla carrozzina al letto, sul divano e in auto richie-dono un grande sforzo fisico. Nelle settimane di riabilita-zione per adolescenti, i ragazzi hanno la possibilità di provare vari tipi di sport, come l'handbike (bicicletta per le braccia) o la carrozzina da corsa, e trovare così uno sport che si addice a ciascuno di loro.</p>

Per le persone a piedi, utilizzare le scale mobili non è nessun problema. Per le persone in sedia a rotelle rappresenta invece una sfida che ri-chiede molto allenamento.

Il training nella città di Lucerna è parte inte-grante delle settimane di riabilitazione per adolescenti. Su questa foto si vedono i ragazzi utilizzare l'Eurokey per la pedana elevatrice del ponte di legno "Kappelbrücke". Durante questo allenamento in città apprendono a spo-starsi da soli negli spazi pubblici.

Le escursioni in comune rientrano anche nel programma delle settimane di riabilitazione per adolescenti. Nella fattoria Eyhof a Nott-wil ci sono i cavalli per l'ippoterapia. Il contat-to con i cavalli non è soltanto di utilità tera-peutica, ma ha anche un effetto sulla psiche di questi giovani. Inoltre i ragazzi fanno anche l'esperienza di dormire sulla paglia.

Gli adolescenti hanno l'opportunità di parlare di tematiche che riguardano da vicino i para e tetraplegici. Ma si intrattengono anche su altri soggetti tipici della loro età, vestiti, uscite e cosa faccia attualmente tendenza. E talvolta, nascono delle amicizie per la vita. 

Lo sport è un soggetto importante. Le persone in sedia a rotelle devono avere un corpo allenato, dato che i trasfe-rimenti dalla carrozzina al letto, sul divano e in auto richie-dono un grande sforzo fisico. Nelle settimane di riabilita-zione per adolescenti, i ragazzi hanno la possibilità di provare vari tipi di sport, come l'handbike (bicicletta per le braccia) o la carrozzina da corsa, e trovare così uno sport che si addice a ciascuno di loro.

  • Spostarsi sul marciapiede: dappertutto ci so-no dei bordi o delle piccole rampe per salire sul marciapiede o scenderne. Le persone che camminano spesso non ne sono consapevoli, ma per chi è in sedia a rotelle il marciapiede costituisce un problema.
  • Allenarsi a manovrare la carrozzina: come rimettersi in sedia a rotelle senza aiuto dopo essere caduti?
  • Allenamento in cucina: in molti casi sono compromessi anche i movimenti delle braccia e delle mani. Quali sono i mezzi ausiliari che facilitano ai ragazzi il fare da mangiare, per esempio l'usare una frusta? O come pianificare i preparativi per far sì che il pranzo sia pronto a mezzogiorno?
  • Cateterismo: nella maggior parte delle perso-ne con lesione midollare, la normale funzione intestinale è compromessa. Quindi, se i ragazzi sono capaci a farsi il cateterismo da soli, sono molto più indipendenti non dovendo più far ricorso all'assistenza domiciliare (Spitex). Sen-za il bisogno di aiuto ci guadagnano in auto-nomia, possono vedere gli amici, dormire una volta fuori casa e non hanno più bisogno di assistenza a scuola o sul lavoro. 

Degli amici per tutta la vita

  • Yannik* abita nei Grigioni, in un villaggio un poco isolato. Vive molto ritirato e sua mamma, sempre un po' inquieta, gli lascia poche libertà. Una collaboratri-ce di ParaHelp va a far visita alla famiglia e vi incon-tra un ambiente assai teso.

    Ritornata a Nottwil, racconta alla responsabile delle settimane di vacanza che Yannik sarebbe perfetto per il programma di riabilitazione per adolescenti. L'idea diventa concreta e Yannik partecipa alle settimane di riabilitazione per adolescenti a Nottwil. Che non sia motivato al massimo, lo si nota. Parla appena con gli altri suoi coetanei. Ma c'è anche un altro ragazzino molto socievole, Simon*, per il quale le settimane per adolescenti a Nottwil non sono una novità. Più di una volta cerca di avvicinarsi a Yannik, invano. Ma Simon non molla la presa e finisce per riuscirvi: al termine delle tre settimane, i due fanno amicizia e sono tutto-ra amici.

    Yannik ha avuto il permesso di andare a trovare il suo amico da solo, cosa impensabile prima di questa riabi-litazione! 

    *I nomi sono stati modificati

Finanziamento del progetto

  • Gli obiettivi sono definiti su misura per ogni adole-scente. Le settimane di riabilitazione per adolescenti sono pertanto costose e richiedono molte risorse in fatto di personale. I contributi dell'AI non coprono i costi effettivi.

    •    CHF 165'360 è il costo totale delle settimane di riabilitazione per adolescenti
    •    CHF 13'780 è il costo individuale per adole-scente per le tre settimane di riabilitazione 
    •    CHF 725 è il forfait giornaliero per adole-scente

    Questa proposta non potrebbe esistere senza donazio-ni da parte di privati e fondazioni. Ma il valore ag-giunto per gli adolescenti è impagabile. 

Sostenete i ragazzi sul loro percorso verso una vita autonoma.

Non esitate a contattarci se avete qualche domanda. Saremo lieti di informarvi più dettagliatamente in merito questo straordinario e importante progetto. 

  • Beck Franzisca

    Responsabile Fundraising
    sps@paraplegie.ch
    Telefono +41 41 939 62 62
    Telefax +41 41 939 62 63

Settimane di riabilitazione per adolescenti 2019

Donazioni generiche

Le nostre coordinate bancarie

Fondazione svizzera per paraplegici
6207 Nottwil

IBAN 
CH14 0900 0000 6014 7293 5

Conto corrente postale
60-147293-5