Ricerca sui servizi sanitari

La ricerca sui servizi sanitari ne studia la qualità e le modalità d'impiego. Valutiamo come migliorare l'accesso alle prestazioni mediche per le persone disabili in Svizzera in base al fabbisogno, ovvero l'assistenza medico-sanitaria nei territori rurali.

Diversamente dalle persone normodotate, per gli individui con lesione del midollo spinale ogni accertamento medico deve essere fatto considerando la lesione da cui sono affetti. Un servizio disponibile presso i centri svizzeri per paraplegici specializzati. Ciò che manca è la copertura sul territorio elvetico per le visite postoperatorie e gli esami di controllo così come per trattamenti ambulatoriali minori. Questo rende più difficile prestare cure adeguate da parte di fornitori non specializzati come medici di famiglia, Spitex, case di cura o parenti che operano direttamente a domicilio.

La nostra missione è migliorare le offerte medico-sanitarie esistenti in modo che le persone con lesione del midollo spinale possano usufruire di un trattamento completo e adeguato proprio come chi è normodotato. Ecco perché cerchiamo di comprendere e accertare le esigenze in particolare di chi vive nelle aree rurali. Attraverso modelli di cooperazione tra poliambulatori e specialisti vogliamo portare le conoscenze terapeutiche specializzate dai centri agli studi dei medici di base.

Ci rechiamo nelle case per verificare sul posto le difficoltà dei familiari che prestano assistenza. Dalle informazioni ricavate sul campo elaboriamo misure per migliorare l'assistenza e possibilità per alzare il livello della qualità di vita. Le nostre esperienze servono a intavolare un confronto con organismi competenti e fornitori di servizi nel settore dell'assistenza medica con l'obiettivo di migliorare il sistema sanitario. Le persone interessate devono essere informate in maniera esaustiva in modo che possano sfruttare appieno l'offerta dei servizi medici attualmente disponibili.

Health services research Swiss Paraplegic Research

Contatti

Progetti di ricerca

  • Per le persone bisognose di cure, i familiari sono i fornitori di assistenza più immediati, più fidati e spesso anche più economici. Si stima che in Svizzera siano più di centomila i familiari che prestano assistenza per un equivalente di diversi miliardi di franchi l'anno sgravando di fatto la popolazione - sacrificando avanzamenti di carriera, famiglia e tempo libero.

    Noi svolgiamo ricerca con e per questi familiari che seguono parenti con lesioni del midollo spinale. Mediante rilevamenti statistici e sondaggi individuali cerchiamo di capire a quanto ammontano i servizi offerti e in che misura pregiudicano la situazione professionale, familiare e finanziaria di chi presta assistenza. La nostra ricerca mette in evidenza: quali fattori favoriscono l'equilibrio tra gli obblighi verso il familiare e le proprie esigenze e quali invece lo pregiudicano? Partendo dalle risposte a questa domanda elaboriamo soluzioni per migliorare la situazione di chi si offre di fornire assistenza. Teniamo conto dei cambiamenti per la persona e dei provvedimenti a livello politico che poi dovranno poter essere attuati da chi prende decisioni.

  • In questo ambito di ricerca studiamo in che modo le persone con lesione del midollo spinale utilizzano i servizi sanitari. Valutiamo in che misura la disabilità compromette il godimento di tali servizi e il livello di soddisfazione rispetto ad essi. Nello specifico, analizziamo alcuni fattori geografici come, p. es.:

    • in che misura le persone provenienti da zone rurali sono limitate nell'utilizzo ottimale dei servizi sanitari;
    • se esistono differenze tra le regioni linguistiche, se sono legate ad aspetti culturali o se dipendono da una differente struttura dell'offerta;
    • in che misura la lontananza dai centri specializzati per paraplegici complica l'assistenza ottimale.

    Definiamo così gruppi di individui che non hanno un accesso agevole alle offerte sanitarie o assistenziali. Inoltre, elaboriamo soluzioni per una migliore assistenza di queste persone - p. es. predisponendo centri ambulatoriali specializzati nelle regioni meno servite o promuovendo le cooperazioni tra ospedali regionali e centri per paraplegici.

  • Mentre le complicazioni serie di una lesione del midollo spinale devono essere trattate in una clinica specializzata, l'assistenza per controlli di routine e cure minori sempre in strutture specializzate viene spesso ritenuta inutile oppure è inaccessibile. In questi casi, i medici di famiglia nei loro studi e gli assistenti a domicilio ricoprono un ruolo importante. Hanno infatti la possibilità di rendere accessibile alle persone con lesione del midollo spinale un'assistenza di base per riconoscere in tempo malattie croniche che si manifestano spesso. Dal momento che le persone con lesione del midollo spinale invecchiano e la loro mobilità diminuisce, è molto importante che abbiano un aiuto a portata di mano.

    A tal fine è necessaria una buona collaborazione tra le cliniche specializzate da una parte e i medici, gli assistenti negli ambulatori e i servizi dall'altra. Insieme all'Institut für Hausarztmedizin & Community Care di Lucerna studiamo come migliorare l'assistenza di base e a lungo termine. Cerchiamo di capire come rafforzare la collaborazione tra specialisti, medici di famiglia e assistenti medico-sanitari.

  • Le persone con una lesione a carico del midollo spinale hanno un gran bisogno di ausili tecnici per partecipare alla vita sociale e svolgere il proprio ruolo all'interno della famiglia, a scuola, sul posto di lavoro e nella società. I mezzi ausiliari semplificano le attività quotidiane e agevolano l'assistenza di persone con lesioni del midollo spinale sia per i familiari sia per chi provvede alle proprie cure. Tuttavia, possono verificarsi difficoltà nell'assistenza ottimale a causa di:

    • costi elevati - p. es. per ascensori o arredi della cucina regolabili in altezza;
    • adattamento inadeguato o manutenzione insufficiente dei mezzi ausiliari;
    • conflitti legati a valutazioni discordanti sul bisogno degli ausili tra personale sanitario, enti che coprono le spese e utenti - p. es. unità di propulsione per le carrozzine;
    • scarsa conoscenza tra i potenziali utenti circa gli ausili di nuova generazione - p. es. nuovi sviluppi dei dispositivi per il controllo ambientale, ausili per usare i PC o materassi speciali.

    La nostra ricerca in materia di assistenza per i mezzi ausiliari valuta il bisogno e la disponibilità dei diversi ausili tra le persone con lesione del midollo spinale. L'obiettivo è garantire una distribuzione equa. Individuiamo gli ostacoli che complicano l'accesso ai mezzi ausiliari necessari e i gruppi a rischio che non hanno ciò di cui necessitano. Partendo da queste informazioni elaboriamo strategie finalizzate a ridurre gli squilibri nelle forniture di determinati mezzi ausiliari tra i sottogruppi individuati tenendo conto delle diverse aspettative di produttori, fornitori di servizi medico-sanitari, utenti dei mezzi ausiliari, opinione pubblica e di chi si accolla le spese.

Aderire ora come membro e ricevere in caso d’emergenza un sussidio sostenitori di CHF 250'000.

Donare ora per sostenere i nostri progetti a favore delle persone para e tetraplegiche.