La Ricerca svizzera per paraplegici (RSP) ha dato vita a una rete di ricerca nazionale e internazionale per un sistema di ricerca globale sulla riabilitazione. Così facendo, le nozioni più recenti sulla miglior assistenza medica e la miglior integrazione possibile dei mielolesi dovrebbero trovare applicazione in tutto il mondo anche in futuro. Per i progetti di ricerca di portata internazionale, la RSP si appoggia in particolare su tre reti di collaborazione.

La prima rete riguarda la stretta collaborazione con l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS). Con l’ICF Research Branch nella sede di Nottwil, la RSP da numerosi anni collabora attivamente nella rete dell’OMS per il sistema di classificazioni internazionali al fianco di partner provenienti da tutte le regioni mondiali dell’OMS.

L’ICF Research Branch («Branch») è stata creata nel 2003 con l’obiettivo sia di promuovere e sviluppare la classificazione internazionale del funzionamento, della disabilità e della salute (ICF) che di implementare questi ultimi negli ambiti della salute, dell’istruzione e della politica sociale. Dal 2009 Branch è aggregata alla Ricerca svizzera per paraplegici e si dedica allo sviluppo e alla diffusione di tool basati sull’ICF (ad es. www.icf-core-sets.org, www.icf-casestudies.org, www.myworq.com). Inoltre, Branch organizza regolarmente dei workshop di allenamento ICF.

La seconda rete è l'International Society of Physical and Rehabilitation Medicine (ISPRM), che coopera con tutte le organizzazioni più importanti nel panorama della riabilitazione professionale e della ricerca sulla riabilitazione.

La terza rete forma l'International Society of Spinal Cord Injury (ISCoS). La RSP partecipa allo sviluppo ulteriore degli standard di dati dell'ISCoS, in particolare nel settore della capacità funzionale.

In collaborazione con OMS, ISPRM e ISCoS, la RSP ha dato vita, coordinato e redatto il rapporto «Prospettive internazionali sulla lesione del midollo spinale (IPSCI)» che offre una panoramica sulla situazione mondiale nel campo della lesione midollare.

Un'altra rete è rappresentata dall'European Spinal Cord Injury Federation (ESCIF) che, in quanto associazione delle organizzazioni europee delle persone interessate, è un partner importante per le questioni relative all'inserimento nel mondo del lavoro e non solo.

Oltre alle reti di collaborazione internazionali, la RSP lavora anche a stretto contatto con i centri per paraplegici presenti in Svizzera, la SUVA, le università svizzere e internazionali. Le collaborazioni prevedono programmi di perfezionamento professionale, contratti come docenti presso le università, assistenza di studenti, tirocinanti e dottorandi così come la partecipazione a studi clinici e programmi di ricerca.

Research Network Swiss Paraplegic Research

Ulteriori link

Diventare membro
Diventare membro

Aderire ora come membro e ricevere in caso d’emergenza un sussidio sostenitori di CHF 250'000.

Diventare membro
Donazioni
Donazioni

Donare ora per sostenere i nostri progetti a favore delle persone para e tetraplegiche.

Donazioni
Contatto
Ricerca svizzera per paraplegici
Guido A. Zäch-Strasse 4
6207 Nottwil

T +41 41 939 65 65

spf@paraplegie.ch