Informazioni relative al coronavirus

13 settembre 2021

Per il Centro svizzero per paraplegici (CSP) la salute sia di tutti i pazienti che dei collaboratori è di fondamentale importanza. Il Gruppo Svizzero Paraplegici si riserva il diritto di riformulare le presenti norme in qualsiasi momento, a seconda di come si evolve la pandemia.

Sull’intero comprensorio del Gruppo Svizzero Paraplegici vige l’obbligo di indossare una mascherina e di disporre del certificato COVID (rilasciato a persone vaccinate, guarite, testate)..


Le presenti regole possono cambiare in qualsiasi momento per dare seguito a nuove decisioni delle autorità federali e cantonali. Ringraziamo della comprensione.

 

Postazione tampone davanti al CSP

Informazioni e prenotazione

Prenota un appuntamento (in tedesco)

Accessibile alla popolazione 

La postazione tampone è accessibile anche alla popolazione. Gli eventuali appuntamenti vanno prenotati tramite Coronatest24, non tramite il CSP. 

Per collaboratori, visitatori e atleti

La presenza della postazione dedicata ai tamponi diagnostici Covid-19 sul nostro comprensorio permette ai collaboratori del Centro svizzero per paraplegici di sottoporsi a un tampone in qualsiasi momento. Inoltre possono usufruirne anche i visitatori con un permesso ufficiale di visita, che per poter accedere alla Clinica devono presentare un tampone rapido antigenico negativo. Non da ultimo hanno la possibilità di effettuare un tampone anche gli atleti che desiderano usufruire dell’infrastruttura sportiva (ad es. della palestra con i rulli) nonché i pazienti che si recano al CSP per un ricovero elettivo.

Orari di apertura

Dal lunedì al venerdì: Dalle 8.30 alle 12.15 // Dalle 13.15 alle 18.30
Sabato e domenica: Dalle 8.30 alle 12.15 // Dalle 13.15 alle 17.00

Testcenter corona 24 - Schweizer Paraplegiker-Zentrum

La postazione tampone si trova sul piazzale antistante il Centro svizzero per paraplegici.

Regole di visita

Sulla base del piano di protezione dell’«Ordinanza COVID-19 situazione particolare» della Confederazione, il CSP ha definito le seguenti regole di visita, in vigore a decorrere dal 13 settembre 2021:

  • Visite ai pazienti ricoverati in regime ospedaliero

    • Attualmente sono in vigore regole di visita più restrittive: ogni paziente può infatti ricevere al massimo due visitatori al giorno, che possono soffermarsi per al massimo due ore ciascuno.
    • Tutti i visitatori devono essere vaccinati o guariti (da meno di sei mesi) oppure avere un tampone negativo (tampone rapido antigenico).

    Visite ai pazienti del reparto Terapia intensiva

    • Le visite ai pazienti del reparto di Terapia intensiva avvengono solo previo accordo con il/la caporeparto.

    Orari di visita

    • Dal lunedì al venerdì: 14.00 alle 20.00.
    • Fine settimana e nei giorni festivi: 11.00 alle 20.00.
    • La durata delle visite è limitata a 120 minuti.

    Buono a sapersi

    • Prima dell’appuntamento i visitatori si annunciano all’ingresso principale del CSP, dove compileranno l’autocertificazione.
    • Le persone che manifestano sintomi quali mal di gola, tosse (solitamente secca), affanno, dolori al torace, mal di testa, malessere e dolori muscolari devono rinunciare alla vista. 
    • Dall’11 ottobre 2021 i tamponi rapidi antigenici sono a pagamento per le persone non vaccinate. Tuttavia, chi intende fare visita a una persona ricoverata in una struttura sanitaria, quali ad esempio il CSP, continua ad avere la possibilità di sottoporsi a un tampone gratuito. In questo caso non verrà emesso un certificato ufficiale, bensì unicamente un attestato che sarà valido esclusivamente ai fini della visita ospedaliera. Si prega di esibire tale attestato all’ingresso del CPS. Ricordiamo che anche questi tamponi possono essere fatti presso tutti i punti tampone.

    Rispettando rigorosamente queste regole contribuite a proteggere voi stessi, gli altri pazienti e il nostro personale. Vi ringraziamo di cuore per la vostra collaborazione! 

Informazioni per pazienti ambulatoriali

Nonostante le misure rese necessarie dal Covid-19, i trattamenti in regime ambulatoriale nel CSP proseguono come di consueto. 

  • Prima della visita

    • In caso di sintomi di Covid-19, siete pregati di disdire il vostro appuntamento.
    • Informateci al più tardi il giorno prima e saremo lieti di convenire un nuovo appuntamento. Ciò ovviamente non si applica ai trattamenti ambulatoriali d’emergenza.

    Il giorno della visita

    • È obbligatorio disinfettarsi le mani prima di accedere al CSP.
    • Al posto di controllo all’ingresso vi verrà chiesto di compilare un’autocertificazione (contact tracing).
    • Per motivi igienici, le mascherine portate da casa (mascherine di stoffa, mascherine FFP2 o altre mascherine chirurgiche) non sono consentite e devono essere cambiate all’ingresso. Il CSP metterà a disposizione delle apposite mascherine.

    Accompagnatori

    • Vi preghiamo di presentarvi accompagnati da un’altra persona solo se veramente indispensabile. La persona che vi accompagna non deve presentare sintomi di Covid-19.

    Ristorazione

    • Il ristorante Centro è aperto ai pazienti, collaboratori e visitatori che dispongono di un certificato Covid.
    • Vi preghiamo di indossare la mascherina anche immediatamente prima e dopo aver mangiato o bevuto.
    • Si prega di notare che tra le ore 11.30 e le 14.00 la terrazza all’ingresso del CSP è riservata ai collaboratori. 

 

Il coronavirus ha ripercussioni anche sull’attività presso il complesso di Nottwil. Qui troverete tutte le informazioni importanti.

Ultime news sul Covid-19

    • L’obbligo si applica all’interno degli edifici e nelle relative aree d’ingresso nonché in tutte le situazioni in cui non è possibile mantenere una distanza di 1,5 m da altre persone. Nelle strutture del Centro svizzero per paraplegici e del SIRMED è obbligatorio fare uso delle mascherine messe a disposizione dalla rispettiva struttura.
    • Non è permesso indossare mascherine di stoffa, FFP2 o qualsiasi altra mascherina privata. Per motivi di sicurezza, presso il CSP non verranno accettate eventuali dispense dall’uso della mascherina presentate da visitatori o pazienti ambulatoriali.

    L’obbligo di mascherina continua a essere valido anche per chi è già stato vaccinato contro il Covid-19

  • Considerato che nel CSP è situata l’unica farmacia presente a Nottwil e che il CSP non è più accessibile al pubblico, sono stati adottati degli adattamenti inerenti all’acquisto di medicamenti.

  • Ristorante Centro

    Il ristorante Centro è aperto ai pazienti, collaboratori e visitatori che dispongono di un certificato Covid.


    Stanza del silenzio

    Le funzioni religiose vengono celebrate. Lo spazio è a disposizione per le visite individuali.


    Piscina

    La piscina coperta del CSP è aperta ai visitatori esterni che dispongono di un certificato Covid. Vigono i consueti orari di apertura. I vari corsi hanno luogo. Gli organizzatori dei corsi sono a disposizione per informazioni. Qui trovate maggiori informazioni a riguardo.


    Impianti sportivi sul campus di Nottwil

    Gli impianti sportivi esterni e la palestra per il training a rotelle sono aperti. Vige l’obbligo del certificato Covid (rilasciato a persone vaccinate, guarite, testate).

    Centro visitatori ParaForum

    L’esposizione interattiva nel ParaForum è aperta! Attendiamo con piacere la vostra visita.

    Nel ParaForum vige l’obbligo del certificato Covid. Ciò significa che ai visitatori (dai 16 anni in su) sarà consentito visitare l’esposizione del centro visitatori ParaForum unicamente esibendo un certificato Covid valido.

  • Le visite guidate al CSP 

    Provvisoriamente le visite guidate avranno luogo in una modalità leggermente diversa dal solito. I gruppi interessati saranno informati.

  • Active Communication

    A causa della situazione attuale, l'ufficio di Steinhausen rimarrà chiuso per le visite dei clienti. Tuttavia, il team di consulenti Active continuerà ad essere a disposizione dei propri clienti per telefono e per e-mail negli orari abituali. Informazioni Active Communication sul Coronavirus qui (Tedesco).


    Hotel Sempachersee

    L’Hotel Sempachersee è aperto al pubblico. Informazioni sulle misure di salute e sicurezza qui (Tedesco).


    Orthotec è sempre al servizio dei clienti

    I clienti ambulatoriali sono pregati di contattarci telefonicamente per fissare un appuntamento. Qui trovate le Informazioni Orthotec sul Coronavirus qui.


    ParaHelp

    Ci atteniamo alle raccomandazioni dell'UFSP e ridurre al minimo le visite personali. Informazioni ParaHelp sul Coronavirus qui.


    SIRMED

    Da ora e fino al 19 Aprile 2020 SIRMED non terrà alcun seminario, né a Nottwil né presso i clienti. Informazioni SIRMED sul Coronavirus qui.

  • Le persone con lesione midollare rientrano nel gruppo di persone a rischio?
    Le persone mielolese non rientrano necessariamente nel gruppo di persone a rischio, bensì dipende dal livello della lesione e dalle condizioni di salute generali della persona in questione. Le persone paraplegiche sono paralizzate fino ca. all’altezza del ventre, mentre quelle tetraplegiche hanno una paralisi più alta che, in caso di una tetraplegia completa, ad es. può limitare anche la funzione respiratoria. Di conseguenza esse sono più a rischio rispetto ai paraplegici. Per maggiori informazioni: Capire la lesione midollare.

    Il Centro svizzero per paraplegici come sostiene il Canton Lucerna? 
    Per conto del Canton Lucerna, il CSP ha allestito sul proprio complesso sia un centro drive-in in cui farsi testare che il Medical Center Lucerne (MCL) per pazienti positivi al coronavirus. A quest’ultimo si ricorrerà unicamente se gli enti ospedalieri circostanti, quali l’Ospedale cantonale di Lucerna (LUKS) e la clinica Hirslanden St. Anna, e il CPS raggiungono il limite di capacità.

    Perché il vecchio ospedale militare di fianco al CSP non viene messo in funzione?
    L’ex ospedale militare di fianco al Centro svizzero per paraplegici attualmente funge da magazzino e in quanto tale non può più adempiere alle funzioni di un ospedale.

    Tutte le domande su coronavirus Covid-19
    Avete domande su contagio e rischi, viaggi e turismo, sintomi, diagnosi, trattamento dell’infezione e protezione dal contagio? Qui trovate le risposte sul sito FAQ web dell'UFSP.

  • In Svizzera sempre più persone si ammalano del nuovo coronavirus. Per fare in modo che la situazione cambi, tutti devono agire responsabilmente e restare a casa. Soltanto così si potrà limitare il numero di casi gravi e impedire il sovraccarico nel nostro sistema sanitario.