Servizi offerti dal reparto di Radiologia

Il nostro reparto ha a disposizione i macchinari più moderni per poter eseguire gli esami più diversi. Grazie alle tecnologie più all'avanguardia è possibile ottimizzare al computer le immagini catturate, farle valutare da medici specialisti, salvarle in un archivio digitale e riutilizzarle in un secondo momento.

  • Una risonanza magnetica produce immagini in sezione del corpo ma, a differenza della tomografia assiale computerizzata, senza raggi X. Il macchinario genera un campo magnetico costante, molto forte, che tuttavia non comporta alcun rischio allarmante per la salute. Per la vostra sicurezza, prima di sottoporvi all'esame vi viene chiesto di compilare un questionario sulla presenza di eventuali impianti e corpi estranei. Nel caso in cui aveste delle domande sugli impianti ancor prima dell'appuntamento, non esitate a contattarci. Dal momento che per effettuare l'esame dovrete depositare nella cabina tutti gli oggetti metallici, vi conviene lasciare i gioielli direttamente a casa. Durante l'esame, avvertirete rumori forti (simili a quelli di un martello pneumatico), per questo vi forniremo un paio di cuffie o una protezione idonea per l'udito. Se lo desiderate, potrete anche ascoltare la vostra musica preferita (CD o USB). A seconda della problematica, potrebbe essere necessario produrre altre immagini dopo l'iniezione per via intravenosa di un mezzo di contrasto. A seconda della/e parte/i del corpo da visionare, la risonanza magnetica può durare dai 30 ai 90 minuti, l'importante è rimanere distesi tranquilli per l'intera durata dell'esame.

  • Una tomografia assiale computerizzata produce immagini in sezione del corpo con l'aiuto di raggi X. Questa procedura è particolarmente indicata per ottenere una valutazione più precisa delle strutture ossee, degli organi interni o dei polmoni. Per determinati esami, soprattutto se interessano l'area addominale, vi verrà chiesto di presentarvi a stomaco vuoto. Se il vostro medico inviante ha già fatto alcune radiografie, ricordatevi di portarle il giorno dell'esame e di consegnarcele. Al momento della prenotazione, riceverete un questionario che ci serve per accertare in anticipo la presenza di eventuali allergie o problemi renali. Determinate problematiche richiedono anche l'iniezione di un mezzo di contrasto per via intravenosa. Se avete qualche allergia, è importante che ce lo comunichiate il prima possibile (questionario). Per ottenere i migliori risultati possibili, i nostri radiologi visionano le immagini per decidere se è necessario, oppure no, fare qualche altra radiografia. È importante che in questo lasso di tempo rimaniate tranquilli, ma dovrete farci sapere subito se avvertite qualsiasi tipo di disturbo. L'esame può durare dai 10 ai 30 minuti ma potrebbe essere necessario bere prima, circa 60 minuti prima, un mezzo di contrasto diluito. Nella pianificazione degli appuntamenti ovviamente si tiene conto di questo dettaglio.

  • L'osteodensitometria calcola la densità minerale ossea mediante tecnica DEXA, un tipo speciale di esame radiologico. Il fascio di raggi X ad alta energia passa attraverso l'osso attenuandosi. Più spesso è l'osso, in altre parole più grande è la massa ossea, e più forte appare l'attenuazione del fascio di raggi nell'esito dell'esame. È possibile misurare l'attuazione dei raggi e valutarla poi con l'aiuto dei computer. Questo valore fornisce direttamente informazioni sulla densità ossea. In genere, la misurazione viene effettuata a livello della colonna (vertebrale) lombare, un'articolazione dell'anca per volta e un avambraccio alla volta. L'esame in sé dura dai 15 ai 20 minuti. Vi si chiede solo di rimanere sdraiati tranquilli e di respirare normalmente. Non serve alcuna preparazione specifica.

  • Grazie a uno speciale rilevatore e a un'innovativa tecnica di acquisizione lineare è possibile ottenere immagini di alta qualità contemporaneamente su due piani. La dose di radiazioni è dieci volte inferiore rispetto ai tradizionali apparecchi radiologici. Si possono catturare immagini tridimensionali dell'intero corpo. L'esame viene eseguito in posizione eretta o su una sieda sviluppata appositamente nel Centro svizzero per paraplegici. Ci vogliono meno di 20 secondi per un esame dell'intero corpo.

    Ein Patient wird im EOS geröngt im Schweizer Paraplegikerzentrum
  • Durante gli esami radioscopici, la parte del corpo da studiare viene visualizzata in tempo reale con l'impiego di raggi X. I pazienti devono rimanere sdraiati. Possiamo eseguire senza problemi anche esami dinamici come, p. es., un pasto baritato. Al CSP, nella maggior parte dei casi, tra le radioscopie si eseguono artrografie per RM. Per questo esame, occorre disinfettare e munire di copertura sterile l'articolazione da trattare (p. es. la spalla). Poi, usando un ago sottile, il radiologo inietta il mezzo di contrasto nell'articolazione, una procedura che può provocare una sgradevole sensazione di pressione nell'articolazione che però svanisce in fretta. In base alla distribuzione del mezzo di contrasto, nella RM è possibile valutare con precisione se vi è effettivamente una lesione nell'articolazione (rottura dei legamenti, ecc.). L'esame dura dai 5 ai 10 minuti.

  • Con una radiografia tradizionale si possono produrre immagini di diverse parti del corpo. Questo esame è l'ideale per una rapida diagnosi d'insieme. Il Centro svizzero per paraplegici dispone di un apparecchio radiologico digitale diretto che, a differenza di quelli tradizionali, rilascia una dose più bassa di radiazioni. Non è più nemmeno necessario sviluppare le immagini perché queste sono immediatamente visibili sul monitor e salvate in formato digitale nel sistema. L'esame può essere eseguito in posizione eretta, da sdraiati o seduti e dura solo pochi minuti. Per determinate immagini, i nostri pazienti in sedia a rotelle devono utilizzare una speciale carrozzina (quasi) priva di parti metalliche (vedere foto).

    Spezialrollstuhl in der Radiologie im SPZ
  • L'esame ecografico, detto anche sonografia, è una tecnica diagnostica per immagini con la quale, mediante una cosiddetta sonda (trasduttore), è possibile trasmettere onde sonore nella parte del corpo da valutare, farle riflettere proprio in questa regione e poi riceverle. Con tecniche speciali è persino possibile rappresentare il flusso all'interno dei vasi sanguigni. Questo metodo funziona senza raggi X e pertanto può essere utilizzato anche in gravidanza e sui bambini. Per esami che interessano la zona addominale, dovrete presentarvi a digiuno da almeno sei ore e con la vescica piena. I farmaci, come d'abitudine, vanno presi con un bicchiere di acqua naturale. L'esame dura circa 15-30 minuti.

Aderire ora come membro e ricevere in caso d’emergenza un sussidio sostenitori di CHF 250'000.

Donare ora per sostenere i nostri progetti a favore delle persone para e tetraplegiche.