Vettore di innovazioni, il Centro per l'innovazione di tecnologie assistive (IAT) intende fornire le migliori soluzioni possibili in materia di mezzi ausiliari alle persone con lesione midollare. Laddove l'economia di mercato non fornisce soluzioni adeguate, è dove il Centro per l'innovazione si adopera nell'ambito della riabilitazione globale, con l'intento di accrescere l'autonomia delle persone para e tetraplegiche. Questo obiettivo lo raggiunge mettendo a punto mezzi ausiliari, attrezzature per praticare sport e seguire terapie, nonché tecnologie destinate alla formazione e all'integrazione. 

  • L'autonomia ha un effetto considerevole sulla qualità della vita di ogni essere umano. Essenziali nell'ambito della riabilitazione globale delle persone mielolese sono l'offerta di ausili e il loro perfezionamento. I mezzi ausiliari rientranti nelle categorie mobilità e comunicazione sono quelli che promettono maggior libertà d'azione alle persone in questione, ma anche il perfezionamento nel campo infermieristico e in quello legato agli atti della vita quotidiana contribuisce ad accrescere il benessere.

  • La sezione Sport e Terapia del Centro per l'innovazione di tecnologie assistive (IAT) è incentrata su due aspetti principali: da un lato mira alla realizzazione di attrezzi sportivi e di allenamento, dall'altro fa tesoro di nozioni in questo campo a livello di diagnostica e di tecnologia ai fini terapeutici.

    Nonostante oggi come oggi le persone in sedia a rotelle possano già scegliere tra una moltitudine di sport e di carrozzine sportive specifiche adatte al tipo di sport e di disabilità, le potenzialità d'innovazione in questo campo non sono ancora esaurite.

    Un notevole potenziale di sviluppo lo hanno anche le attrezzature sportive utilizzate quali strumenti terapeutici ai fini riabilitativi, per esempio per migliorare la forza, la condizione fisica, la mobilità e la coordinazione dei movimenti.

  • Nel settore Integrazione ci si occupa di mezzi ausiliari che facilitano alle persone con disabilità l'inserimento nella sfera sociale e lavorativa.

    L'intero Gruppo Svizzero Paraplegici attribuisce molta importanza alla formazione. È nell'interesse del Gruppo e di tutte le persone con lesione midollare di condividere il sapere acquisito, nell'intento di raggiungere l'obbiettivo supremo: la riabilitazione globale delle persone con lesione midollare. Disporre di materiale didattico e pedagogico innovativo è essenziale ai fini di trasmettere in maniera opportuna i complessi contenuti a chi apprende e a tutti gli interessati. 

Aderire ora come membro e ricevere in caso d’emergenza un sussidio sostenitori di CHF 250'000.

Donare ora per sostenere i nostri progetti a favore delle persone para e tetraplegiche.