Robot in grado di far muovere i muscoli paralizzati, ausili per la deambulazione che sostituiscono le sedie a rotelle: le tecnologie per l'assistenza avanzano e le aspettative verso invenzioni pionieristiche sono grandi. Obiettivo: la tecnologia deve supportare le persone portatrici di handicap in modo ottimale semplificandone la vita.

Il Centro svizzero per paraplegici (CSP) sostiene l'ETH tramite una collaborazione nello sviluppo dell'ausilio robotico per la deambulazione «Varileg».


Vantaggiosa nella terapia

Nel CSP, la robotica è già una realtà nella quotidianità terapeutica: la tecnologia per l'assistenza è una componente fissa nella riabilitazione dei mielolesi. La robotica aiuta i pazienti a recuperare le capacità motorie. Inoltre, ce ne serviamo in ambito terapeutico per ridurre gli spasmi e lenire il dolore. In linea di massima, un dispositivo aiuta il paziente a compiere un movimento che, senza un sostegno tecnologico, non riuscirebbe a fare.

La robotica si rivela particolarmente utile in quei casi dove vi sono ancora funzioni residue di nervi e muscoli. Si tratta quindi di risvegliarle e allenarle. Il sistema nervoso può essere attivato ripetendo più e più volte lo stesso gesto. «Impara compiendo migliaia di volte lo stesso movimento.»

 

La robotica aiuta i pazienti a recuperare le capacità motorie.

Un aiuto nella vita di tutti i giorni

La robotica non può certo fare miracoli. Nella stragrande maggioranza dei casi, che un paziente impari a correre con un Lokomat o un Motionmaker non è possibile e non è nemmeno il nostro obiettivo. Con ogni paziente lavoriamo per raggiungere i risultati che ci siamo prefissati. Un esempio potrebbe essere riuscire a girarsi da solo nel letto oppure riuscire a sollevare leggermente le gambe durante i trasferimenti dalla carrozzina all'automobile. Oppure che un tetraplegico impari di nuovo a portare la forchetta alla bocca. Questi sono tutti traguardi importanti che per le persone mielolese costituiscono un'enorme facilitazione nella vita quotidiana.

Sono diversi i dispositivi robotici in uso presso il CSP:

    I nostri esperti

    • Andris Ladner, Robotics Spezialist

      Andris Ladner

      specialistica robotica
    • Jessica Decker

      Jessica Decker

      Responsabile della terapia
    • Oberson Pirmin-Therapiemanagement

      Pirmin Oberson

      Responsabile della terapia
    • Michael Baumberger, Chefarzt Paraplegiologie

      Dr. med. Michael Baumberger

      Primario Unità Spinale e Medicina Riabilitativa

    Contatti

    Orari di apertura della segreteria

    Da lunedì a giovedì:
    Dalle 7.30 alle 12.00
    Dalle 13.30 alle 17.00

    Venerdì:
    Dalle 730 alle 12.00
    Dalle 13.30 alle 16.00

    Mitglied werden
    Mitglied werden

    Werden Sie jetzt Mitglied und erhalten Sie im Ernstfall CHF 250'000 Gönnerunterstützung.

    Mitglied werden
    Spenden
    Spenden

    Spenden Sie jetzt und unterstützen Sie unsere Projekte zugunsten von Querschnittgelähmten.

    Spenden